ROY PACI & ARETUSKA

ROY PACI & ARETUSKA

Roy Paci & Aretuska sono una delle band più esplosive e coinvolgenti del panorama alternativo italiano, una formazione che proprio nella dimensione live rivela tutto il suo potenziale.

Il trombettista e compositore siciliano Roy Paci (nato ad Augusta nel 1969), affermatosi sia come cantautore che come trombettista di esuberante virtuosismo, ha un curriculum davvero singolare per ricchezza e varietà di percorsi. Formatosi musicalmente nella banda del paese d’origine e subito approdato ai complessi jazz locali, ancora adolescente si fa notare nei jazz club di tutta Italia. Appena ventenne, intraprende una serie di viaggi di formazione che lo portano in Sud America, Canarie e Senegal. Tutte esperienze proficue e ricche di incontri stimolanti.

Tornato in Italia si fa notare nella scena alternativa, rivelando una particolare predilezione per il genere ska. Contemporaneamente riscopre le proprie radici attraverso il progetto La Banda Ionica, con cui rivisita le marce funebri più popolari dell’Italia meridionale. Nei suoi progetti si evidenzia una spiccata tendenza al melting pot musicale: una convivenza di swing, rock, ska e ritmi caraibici, senza mai peraltro dimenticare la ricca tradizione siciliana. Ne sono una prova proprio gli Aretuska, il cui nome è una crasi dell’antico nome della Sicilia, Aretusa, con il termine ska, lo stile musicale sul quale hanno fondato il proprio successo. La band siciliana, attiva da quasi venti anni, è il gruppo più fortunato nella tumultuosa attività di Roy Paci (che collabora via via con Manu Chao, Vinicio Capossela, Piero Pelù, i Mau Mau, i Marlene Kuntz, i Negrita, i Subsonica, Mike Patton, Han Bennink, Trilok Gurtu, i Gogol Bordello…). Già protagonisti a Vicenza Jazz 2011, con un memorabile concerto in piazza, da allora gli Aretuska hanno pubblicato l’album Valelapena (2017), mentre Roy Paci si è aggiudicato il Premio Amnesty International Italia del 2018, sezione Big, per il miglior brano sui diritti umani (Salvagente, assieme al rapper Willie Peyote).


Vai al concerto